Applicazioni all'attacco! • MARBET
79
post-template-default,single,single-post,postid-79,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,transparent_content,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
Marbet Due - applicazioni termoadesive

Applicazioni all’attacco!

Se le tue patch si staccano la colpa è tua…

Non c’è che dire, è proprio l’anno delle patch, quelle belle applicazioni che vediamo dappertutto, riescono a rallegrare qualunque cosa, rinnovano, riparano, la scelta è talmente ampia che sono in grado di accontentare tutti anche se, tanto per cambiare, qualcuno che si lamenta arriva sempre: e una volta si sono sbiadite, e quell’altra si sono rovinate, e poi si sono staccate durante il lavaggio… ma sei proprio sicura che la colpa sia del prodotto?

Le ragioni per cui le tue applicazioni si staccano sono sostanzialmente due:

  • la qualità del prodotto è bassa
  • le hai attaccate male

altre ragioni non ce ne sono su un articolo dall’uso così semplice! Ma ovviare a questi problemi è facile: per prima cosa scegli sempre un prodotto di qualità come le applicazioni termoadesive Marbet, un marchio che ti garantisce l’indistruttibilità dei suoi prodotti, secondariamente segui questo tutorial e vedrai che le tue patch difficilmente si staccheranno!

Per dimostrarti come funziona ho deciso di attaccare due patch uguali in due modi diversi: la rossa nel modo giusto e la beige nel modo frettoloso (e sbagliato) che spesso viene utilizzato.

Marbet Due - applicazioni termoadesive - #tutorial

 

Step #1 Le istruzioni le hai lette bene? Sono contenute in tutte le confezioni Marbet, addirittura le trovi in più lingue e ci sono anche i disegnini… impossibile sbagliare!

 

 

2

Step #2 il ferro da stiro: se sulle istruzioni c’è scritto di usarlo alla temperatura massima significa cotone o lino. Con le altre temperature NON FUNZIONA, fattene una ragione! Magari procurati un panno stiro (sempre Marbet, ovviamente) così non rischi di rovinare i tuoi capi.

 

 

3

 

Step #3 Stira l’applicazione termoadesiva, la patch insomma, per 25-30 secondi fronte e retro: non per meno tempo, non solo da una parte. Una bella pressione aiuterà.

 

 

E adesso ti dimostro che funziona. Ricorda: la patch rossa è stata applicata seguendo le istruzioni alla lettera, quella beige no.

Ho buttato tutto in lavatrice e ho avviato un lavaggio a 40°.

marbet due - applicazioni termoadesive

Ed ecco il risultato: la patch rossa è bella salda, quella beige si è staccata. Non credo ci sia bisogno di altre spiegazioni!

6

E’ tutto chiaro? La colpa non è del prodotto, se questo è di qualità. In genere vale la pena spendere qualcosa in più ma garantirsi un prodotto durevole, se poi c’è un marchio come Marbet a garantirlo io non avrei dubbi.

E poi dammi retta…

[bctt tweet=”Applicare le patch termoadesive? Non fare di testa tua, segui le istruzioni!” username=””]

e il risultato sarà perfetto, te lo assicuro. Se però hai ancora qualche dubbio o vuoi dirmi come fai tu, scrivilo pure qui nei commenti, sarò felice di risponderti.

A presto

Silvia

p.s. hai già visto l’altro mio tutorial su come ripristinare un buco esagerato nei ripped jeans? Se ti va di leggerlo lo trovi qui.

No Comments

Post A Comment